Research project

Concept & creative direction: Luca Acito

Partner: Namias – Da zero a zero

prod. Studio Antani

Creathriveu Logo

This research project was co-funded by the European Union’s Single Market Programme.

2024

Campanili. Matera - Potenza

Abbiamo installato due ChitChatAudio – uno a Matera e l’altro a Potenza – per indagare il legame tra i due capoluoghi lucani spesso in contrasto per logiche di campanile. 
Un’ opportunità per creare un ponte, sfogarsi e liberarsi di pesi e invidie, sfatare miti o rafforzare stereotipi nazionalpopolari. 
 
 
T
 
L’evento è rientrato nella collaborazione con “Da zero a zero” Festival dell’invidia sociale.

 

Comunicazione e moderazione in tempo reale

Usando il tasto rosso la gente per strada ha registrato e inviato all’altro campanile messaggi vocali di massimo 30 secondi. Con il tasto verde ha potuto ascoltare in maniera casuale i vocali registrati dall’altra parte, un modo per comprendere cosa quegli altri, pensano di noi. 

Per facilitare la comunicazione abbiamo testato una funzione opzionale del ChitChatAudio: falsare le voci in tempo reale. Un modo per garantire la totale discrezione e il massimo anonimato.

I messaggi raccolti sono stati sottoposti a una moderazione in tempo reale. Ogni messaggio, prima di poter essere ascoltato dalla gente per strada, è stato ascoltato, approvato o bannato da un moderatore. Per alcuni messaggi abbiamo sostituito i momenti di turpiloquio con dei beep, prima di renderli disponibili all’ascolto.

Il dibattito + un contenuto extra

I sistemi sono stati installati per 14 ore (9-23). In questo tempo hanno raccolto 600 messaggi totali che sono stati elaborati in  6 clip da 90 secondi divise per insiemi di macro-temi: il turismo, la politica, la bellezza. Abbiamo iniziato dai messaggi d’amore, per sfatare miti e pregiudizi.

Tutti i contenuti bannati sono stati raccolti in un contenuto extra non fruibile sui social.

Uguali anche nelle offese

Dei 600 messaggi raccolti in modo bilanciato tra i due capoluoghi, 150 messaggi sono stati bannati perchè fatti di solo turpiloquio. La maggior parte registrati dopo le 8 di sera da ragazzi sotto i 25 anni, anche in questo caso con un perfetto bilanciamento in termini di quantità e qualità
 
Lo scopo del progetto è investigare il campanilismo. Per questa ragione abbiamo creato un contenuto extra – non fruibile sui social – in cui abbiamo messo a confronto le parolacce e le offese reciproche suddivise in 4 categorie: i “vaffa“, i “ktm“, i “mer**” e le imprecazioni generiche. per scoprire che anche in questo caso i due “campanili” sono esattamente uguali, anche nel turpiloquio si assomigliano, fatte poche eccezioni che potrete rilevare guardando – e ascoltando – il video.

AVVISO: Questo video contiene audio espliciti che potrebbero essere inappropriati per alcune persone. Visione consigliata ad un pubblico adulto.

 

it_IT